Torta di carote con frutta secca e curcuma

La preparazione è molto semplice e potete coinvolgere anche i vostri figli nella preparazione, anche per abituarli ad alimenti casalinghi e non a quelli preconfezionati che causano obesità precoce.

La base della preparazione sono le carote, un ortaggio utile alla vista e fonte di energia, grazie ai minerali e alle vitamine in esse contenute.

Ingredienti:
– 300 gr di farina 00
– 180 gr di zucchero
– 50 gr di amido di mais
– 1 bustina di lievito per dolci
– 250 gr di carote grattugiate (ma potete usarne anche meno)
– 100 gr di mandorle tritate
– 50 gr di gherigli di noci
– 1 cucchiaino raso di curcuma
– 1 pizzico di cannella
– 4 uova
– 250 gr di burro
– il succo e la scorza di 1 arancia
– zucchero a velo q.b.

Svolgimento:
In una ciotola, unite il burro ammorbidito e lo zucchero e impastate fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungete le mandorle tritate, le noci tagliate grossolanamente e le carote grattugiate e amalgamate bene tutti gli ingredienti; lasciate un po’ di frutta secca per la decorazione.

Ora, unite all’impasto le uova, uno alla volta, mescolando per incorporare l’uovo, prima di aggiungere il successivo.

Aggiungete all’impasto, lentamente, la farina setacciata con l’amido di mais e il lievito, quindi la curcuma, il succo d’arancia e la scorza grattugiata.

A questo punto, accendete il forno a 180°C e, nel frattempo, utilizzate la scorza d’arancia per caramellarla in un pentolino, aggiungendo un cucchiaio di zucchero di canna e una goccia d’acqua. Lasciate caramellare sulla fiamma bassa e passate la scorza pronta su un piano oliato.

Oliate una tortiera oppure rivestitela con la carta forno, quindi versate l’impasto e livellatelo con una forchetta.

Infornate la torta di carote e cuocetela per almeno 50 minuti, ma per assicurarvi della cottura, utilizzate uno stecchino per punzecchiare il dolce che dovrà risultare asciutto.

Sfornate la torta di carote e lasciatela raffreddare, quindi sformatela e passatela su un piatto di portata e spolverizzatela con lo zucchero a velo.

Come guarnizione, utilizzate il ricciolo d’arancia caramellata e la frutta secca rimasta.

Ricetta inviata da:
Renato

Annunci
Pubblicato in Carote, Dolci | Lascia un commento

Zucche butternut ripiene

Ingredienti:
– Zucca
– Feta (in alternativa gouda o fontina)
– Salsiccia (in alternativa speck o carne macinata o uova)
– Pane
– Pepe
– Sale
– Parmigiano
– Pangrattato

Svolgimento:
Lavate le zucche e dividetele a metà per la lunghezza e privatele dei semi. Intagliate la polpa e mettetele in forno a 180 gradi per circa 20 minuti e comunque sino a che la polpa non sia ben cotta.
Lasciatele freddare e svuotatele della polpa. Fate un ripieno frullando la polpa della zucca con feta (o Gouda o fontina), salsiccia (o speck o carne macinata o uova), pane, pepe q.b., sale q.b. e riempite le zucche con il ripieno ottenutio.
Cospargetele di parmigiano e/o pangrattato ed infornate a 180 gradi per altri 20 minuti.

Non vi resta che sfornarle ben calde e… buon appetito👍🏻

Ricetta e foto inviata da:
Francesca D’O.

Pubblicato in Zucca | Lascia un commento

Torta soffice di clementine e yogurt

Ingredienti:
– 6 clementine
– 350 g di farina 00
– 260 g di zucchero
– 3 uova
– 1 bicchiere di olio di semi
– 2 vasetti di yogurt intero
– un pizzico di sale
– 1 bustina di lievito per dolci
– Zucchero a velo

Svolgimento:

  1. Tagliare a metà 4 clementine e spremerle. Filtrare il succo. Sbucciare le due clementine rimanenti, privare gli spicchi della pellicina. Tenere a parte sia il succo che gli spicchi.
  2. In una boule, unire le uova allo zucchero e con una frusta montare sino a rendere il composto spumoso.
  3. Incorporare a filo l’olio di semi e amalgamare, quindi aggiungere lo yogurt e mescolare
  4. Aggiungere il pizzico di sale e il succo delle clementine.
  5. Unire poco alla volta la farina setacciata con il lievito e continuare a mescolare fino a che il composto sarà cremoso.
  6. Imburrare e infarinare una tortiera (o foderarla di carta da forno).
  7. Versare l’impasto nella tortiera.
  8. Guarnire la superficie della torta con gli spicchi di clementine. Preriscaldare il forno a 180°C e cuocere la torta per 45 min., verificando la cottura usando lo stuzzicadenti. Lasciare raffreddare la torta soffice alle clementine, riporla su un piatto da portata e spolverizzarla con zucchero a velo.

Ricetta inviata da:
Renato

Pubblicato in Agrumi, Dolci | Lascia un commento

Plumcake ai mandarini

Ingredienti:
– Burro 150 g
– Farina 00 180 g
– Fecola di patate 50 g
– Lievito in polvere per dolci 1 bustina
– Uova 3
– Zucchero 160 g
– Zucchero a velo q.b.
– Succo e scorza di 4 mandarini

Svolgimento:
Per preparare il plumcake ai mandarini, per prima cosa lavate bene i mandarini all’esterno, strofinandoli con un canovaccio per eliminare le impurità e grattugiate la scorza, che terrete da parte. Dividete i mandarini a metà e spremeteli (1), filtrando il succo ottenuto con un colino (2) e tenete da parte anche questo. Setacciate la farina, la fecola e il lievito insieme in una ciotola capiente (3).
In una ciotola di una planetaria munita di frusta (oppure con uno sbattitore elettrico), montate le uova con lo zucchero (4) fino a farle diventare gonfie e spumose (5). Nel frattempo sciogliete il burro a bagnomaria (o nel microonde) e aggiungetelo al composto di uova e zucchero, sempre mescolando.
Aggiungete, sempre mescolando il succo dei mandarini filtrato (7). A questo punto unite le polveri setacciate (8) in un paio di riprese, mescolate e per ultimo unite la scorza grattugiata dei mandarini.
Imburrate uno stampo da plumcake (dimensioni 27cm x 11cm) e rivestitelo con la carta forno (10), versatevi all’interno il composto (11) e infornate in forno già caldo a 180° per 45 minuti. Una volta cotto, fate raffreddare il vostro plumcake ai mandarini su di una gratella (12) e servite! Se gradite, potete spolverizzarlo con dello zucchero a velo!

Ricetta inviata da:
Renato

Pubblicato in Agrumi, Dolci | Contrassegnato , | Lascia un commento

Il Casale Podere Rosa è in pericolo: il GAABE in aiuto del Casale

Roma, 15/12/2016
AI GENTILI RAPPRESENTANTI DI ROMA CAPITALE, IN PARTICOLARE LA SINDACA DI ROMA VIRGINIA RAGGI, L’ASSESSORE ALL’URBANISTICA E INFRASTRUTTURE PAOLO BERDINI, LA PRESIDENTE DEL IV MUNICIPIO ROBERTA DELLA CASA.

casale_sfratto
Il Casale Podere Rosa, come molti altri spazi sociali della città, sta vivendo uno dei momenti più drammatici della sua storia.

Il 6 dicembre è stata notificata all’Associazione Casale Podere Rosa la procedura di riacquisizione dell’immobile e del terreno annesso, da parte del Dipartimento Patrimonio Sviluppo e Valorizzazione di Roma Capitale. » Approfondimenti

Se la riacquisizione dovesse andare a compimento, significherebbe la fine della storia dell’Associazione, con enormi ripercussioni sul tessuto sociale e culturale del quartiere in cui il Casale è ubicato (San Basilio, Talenti, Montesacro).

In allegato a questo articolo ci sono tante testimonianze di iscritti al GAABE, il gruppo di acquisto del Casale Podere Rosa. » Scarica/Leggi il documento

Chiediamo con determinazione a questa Amministrazione di rivedere la posizione di Roma Capitale nei confronti di uno spazio sociale così importante come il Casale Podere Rosa.
Chiediamo di mettere in atto ciò che la Sindaca neo insediata proclamò, cioè di riconsiderare caso per caso le posizioni delle associazioni travolte da richieste di questo tipo.

Grazie
il GAABE, Gruppo di Acquisto di Alimenti Biologici ed Equosolidali 

ATTENZIONE: chiunque voglia sostenerci, può scrivere a:
LA SINDACA DI ROMA VIRGINIA RAGGI
virginia.raggi@comune.roma.it

ASSESSORE ALL’URBANISTICA E INFRASTRUTTURE PAOLO BERDINI
assessorato.urbanistica@comune.roma.it
assessorato.infrastrutture@comune.roma.it

LA PRESIDENTE DEL IV MUNICIPIO ROBERTA DELLA CASA
presidenza.mun04@comune.roma.it

Pubblicato in Casale Podere Rosa | Lascia un commento

Minestra di scarola, lenticchie e patate

Ingredienti:
minestra_scarola– scarola
– patate
– lenticchie
– sale
– Aglio
– Olio extra vergine

Svolgimento:
Ricetta facilissima. Lessare insieme lenticchie, patate a tocchetti e scarola tagliata a listarelle. Salare quanto basta.

Condire a crudo con aglio e olio. Slurp.

Stagione:
Tutto l’anno ma è preferibile gustarla in autunno e inverno.

Ricetta inviata da:
Nicoletta

Pubblicato in Minestre e Zuppe | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Scarola affogata

(si usa sia da sola che come ripieno di pizze rustiche)

VERSIONE RUSTICA:
Ingredienti: 

scarola_uvetta– olio
– aglio
– acciughe
– scarola cruda
– olive nere
– capperi
– sale

Svolgimento:
soffriggere olio, aglio, acciughe, aggiungere la scarola cruda, coprire. Appena la scarola si è ammosciata, aggiungere olive nere a pezzetti, capperi e sale (ma tenete conto che ci sono già capperi e acciughe, quindi piano con il sale!).

VERSIONE DELUXE (con aggiunta di pinoli e uvetta):
Svolgimento:
lessare la scarola a metà cottura. Aggiungere olive nere a pezzetti, capperi e sale, ma aggiungendo anche pinoli e uvetta ammollata (questa è la versione del Cenone di Natale, per capirci) … delicatissima!

Stagione:
Tutto l’anno

Ricetta inviata da:
Nicoletta

Pubblicato in Contorni e Insalate | Contrassegnato | Lascia un commento