Assemblea del 17/9/2016

Il giorno 17/09/2016 alle ore 15,30 si riunisce nel giardino del Casale Podere Rosa l’assemblea del GAABE, per discutere sui seguenti punti all’ordine del giorno:

  1. Situazione contabile gruppo di Acquisto
  2. Organizzazione Open Day
  3. Responsabili ordini
  4. Qualità sportine
  5. Migliorie stanza GAABE
assemblea_gaabe_9-16_01

Immagine dei 32 partecipanti alla riunione. Chi manca? Ma il fotografo naturalmente.

Sono presenti 32 soci. Funge da segretario il sig. Renato Conti.

  1. Situazione contabile gruppo di Acquisto

In merito al primo e al secondo punto all’o.d.g. prende la parola Fabio Guardabassi per riferire della riunione ristretta che si è svolta pochi giorni prima per analizzare i punti critici della situazione contabile del gruppo e per formulare delle proposte di rilancio in vista della nuova stagione di attività.

Risulta che diversi iscritti frequentano poco, soprattutto nel periodo estivo, e di conseguenza non pagano la quota fissa trimestrale, necessaria per coprire le spese di gestione. Ciò ha determinato un buco di bilancio, a cui ora bisogna porre rimedio.

Come prima proposta si ravvisa la necessità di ampliare il numero degli iscritti, annettendo al gruppo tutti coloro che si erano messi in lista di attesa, anche per compensare quelli che in quest’ultimo periodo se ne sono andati. In proposito Fabio annuncia di aver convocato oggi 19 persone che avevano fatto richiesta di entrare e di aver loro spiegato la filosofia e il funzionamento del Gruppo di Acquisto. Queste persone si sono iscritte ed hanno pagato la quota di accesso una tantum di 5 €. Il primo ordine è di prova. Al secondo ordine ‘dovranno’ pagare il trimestre di fine 2016.

  1. Organizzazione Open Day

Per rilanciare poi le attività del gruppo e far conoscere ad un pubblico più vasto il movimento dei GAS e delle Reti di Economia Solidale, si è pensato di organizzare nei locali del Casale un “Open Day” per sabato 24 settembre, dalle ore 10 alle ore 13,30. Sarà un’occasione di incontro, a cui potremmo invitare amici, parenti e conoscenti, interessati a conoscere il movimento del Gruppi di Acquisto e i valori di cui è portatore: la solidarietà, la giustizia, il sostegno all’agricoltura biologica e ai piccoli produttori, la tutela dell’ambiente e della salute, l’educazione alla legalità. Ci saranno materiali informativi sui GAS, sul GAABE, sui produttori biologici e sul Casale Podere Rosa; ci saranno momenti conviviali con aperitivi e bevande da consumare al Biobar del Casale. Tutti i membri del Gruppo sono invitati a portare stuzzichini e manicaretti ottenuti con prodotti biologici. Si propone anche di aprire una sottoscrizione ad offerta libera in favore del GAABE.

Si apre poi una discussione sulla gestione e sul futuro del gruppo. Fabio e Nicoletta annunciano che dal primo ottobre Laura Bruzzaniti lascerà l’incarico di gestione degli ordini, delle sportine e delle prenotazioni, per sopraggiunti impegni familiari. Dopo attenta discussione si decide che è opportuno nell’immediato procedere ad una sorta di autogestione del gruppo. Per questo ruolo si sono proposti Nicoletta De Russis, Antonella Palumbo, Francesca Cau e Fabio Guardabassi, che opereranno a titolo gratuito fino alla fine dell’anno. Si propone di chiedere a Marco Buttarini, che conosce il file delle prenotazioni, se è disponibile a dare una mano. Dal prossimo anno si dovrà trovare un’altra persona che svolga le funzioni gestionali con regolare contratto di lavoro. Per quanto riguarda il lavoro del venerdì di comporre le sportine si dichiarano disponibili Giancarlo Micoli e Mercedes Camalli.

assemblea_gaabe_9-16_02

Un’altra bella immagine del gruppo

Si discute anche su come intensificare i controlli ed evitare che si ripetano situazioni critiche. Emergono molte proposte: ampliare il numero degli iscritti oltre l’ordinario; migliorare la qualità delle sportine con un maggior controllo dei fornitori; far conoscere a tutti i criteri di formazione delle sportine; cercare nuovi produttori e ampliare la gamma dei prodotti; esercitare un controllo più pressante e puntuale sul pagamento della quota trimestrale; analizzare gli ordini e chiedere ai produttori di fare una programmazione sulle coltivazioni in funzione delle esigenze del Gruppo di Acquisto; impegnare nel turno del sabato soprattutto i nuovi arrivati, garantendo la presenza di due persone, anche per fornire informazioni.

  1. Responsabili ordini

Per il punto 3 all’o.d.g. intervengono i signori Spagnuolo per dichiarare che dal prossimo mese di dicembre non faranno più parte del gruppo, perché si trasferiscono in un’altra zona. Di conseguenza non potranno più esercitare il ruolo di responsabili per l’ordine dei legumi del consorzio “Il Pugnalone”. Elsa Addessi accetta di sostituirli e sarà quindi lei la nuova responsabile dell’ordine.

Fabio Guardabassi annuncia poi che Anja Iagello ha comunicato di uscire dal gruppo per sopraggiunti inderogabili impegni familiari. Per cui non potrà più essere responsabile per l’ordine dell’olio. La signora Chiappini accetta di sostituirla.

Inoltre la signora Zaffina dichiara di non essere più disponibile a gestire l’ordine del parmigiano. Sarà sostituita dai coniugi Santarelli. I vecchi responsabili si impegnano ovviamente ad istruire i nuovi circa la corretta gestione degli ordini.

Infine Maria Antonietta Fusco sostituisce Beth Ann Boyle nella gestione di pasta e farina.

  1. Qualità sportine

Circa il punto 4 all’o.d.g. interviene Renato Conti per dire che la scadente qualità riscontrata a volte nei prodotti contenuti nelle sportine è il principale motivo di lamentela dei gaabisti. Per questo motivo chi ordina e compone le sportine deve esercitare un controllo e mantenere con i produttori un dialogo aperto e costante, rifiutando se è il caso i prodotti scadenti e segnalando invece i prodotti eccellenti. In tal senso una funzione positiva possono avere le visite alle aziende produttrici, che quest’anno vorremmo riprendere, anche allo scopo di far conoscere ai nuovi iscritti le problematiche agricole e le bellezze ambientali, permettendo nel contempo una miglior socializzazione e coesione del gruppo.

  1. Migliorie stanza GAABE

Sul punto 5 Renato interviene per dire che a suo parere la stanza del GAABE va resa più luminosa e accogliente, ad esempio cambiando le lampadine attuali con lampadine più potenti a risparmio energetico e cambiando i vetri rotti della finestra. Alle lampadine provvederà Nicoletta e ai vetri ci penserà Giancarlo.

Non essendoci altro da discutere e da deliberare, la riunione termina alle ore 17.

Verbale curato da Renato Conti