Il Casale Podere Rosa è in pericolo: il GAABE in aiuto del Casale

Roma, 15/12/2016
AI GENTILI RAPPRESENTANTI DI ROMA CAPITALE, IN PARTICOLARE LA SINDACA DI ROMA VIRGINIA RAGGI, L’ASSESSORE ALL’URBANISTICA E INFRASTRUTTURE PAOLO BERDINI, LA PRESIDENTE DEL IV MUNICIPIO ROBERTA DELLA CASA.

casale_sfratto
Il Casale Podere Rosa, come molti altri spazi sociali della città, sta vivendo uno dei momenti più drammatici della sua storia.

Il 6 dicembre è stata notificata all’Associazione Casale Podere Rosa la procedura di riacquisizione dell’immobile e del terreno annesso, da parte del Dipartimento Patrimonio Sviluppo e Valorizzazione di Roma Capitale. » Approfondimenti

Se la riacquisizione dovesse andare a compimento, significherebbe la fine della storia dell’Associazione, con enormi ripercussioni sul tessuto sociale e culturale del quartiere in cui il Casale è ubicato (San Basilio, Talenti, Montesacro).

In allegato a questo articolo ci sono tante testimonianze di iscritti al GAABE, il gruppo di acquisto del Casale Podere Rosa. » Scarica/Leggi il documento

Chiediamo con determinazione a questa Amministrazione di rivedere la posizione di Roma Capitale nei confronti di uno spazio sociale così importante come il Casale Podere Rosa.
Chiediamo di mettere in atto ciò che la Sindaca neo insediata proclamò, cioè di riconsiderare caso per caso le posizioni delle associazioni travolte da richieste di questo tipo.

Grazie
il GAABE, Gruppo di Acquisto di Alimenti Biologici ed Equosolidali 

ATTENZIONE: chiunque voglia sostenerci, può scrivere a:
LA SINDACA DI ROMA VIRGINIA RAGGI
virginia.raggi@comune.roma.it

ASSESSORE ALL’URBANISTICA E INFRASTRUTTURE PAOLO BERDINI
assessorato.urbanistica@comune.roma.it
assessorato.infrastrutture@comune.roma.it

LA PRESIDENTE DEL IV MUNICIPIO ROBERTA DELLA CASA
presidenza.mun04@comune.roma.it

Annunci
Pubblicato in Casale Podere Rosa | Lascia un commento

Minestra di scarola, lenticchie e patate

Ingredienti:
minestra_scarola– scarola
– patate
– lenticchie
– sale
– Aglio
– Olio extra vergine

Svolgimento:
Ricetta facilissima. Lessare insieme lenticchie, patate a tocchetti e scarola tagliata a listarelle. Salare quanto basta.

Condire a crudo con aglio e olio. Slurp.

Stagione:
Tutto l’anno ma è preferibile gustarla in autunno e inverno.

Ricetta inviata da:
Nicoletta

Pubblicato in Minestre e Zuppe | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Scarola affogata

(si usa sia da sola che come ripieno di pizze rustiche)

VERSIONE RUSTICA:
Ingredienti: 

scarola_uvetta– olio
– aglio
– acciughe
– scarola cruda
– olive nere
– capperi
– sale

Svolgimento:
soffriggere olio, aglio, acciughe, aggiungere la scarola cruda, coprire. Appena la scarola si è ammosciata, aggiungere olive nere a pezzetti, capperi e sale (ma tenete conto che ci sono già capperi e acciughe, quindi piano con il sale!).

VERSIONE DELUXE (con aggiunta di pinoli e uvetta):
Svolgimento:
lessare la scarola a metà cottura. Aggiungere olive nere a pezzetti, capperi e sale, ma aggiungendo anche pinoli e uvetta ammollata (questa è la versione del Cenone di Natale, per capirci) … delicatissima!

Stagione:
Tutto l’anno

Ricetta inviata da:
Nicoletta

Pubblicato in Contorni e Insalate | Contrassegnato | Lascia un commento

Cavolo rosso in insalata

Ingredienti:
cavolo_mele– cavolo cappuccio rosso
– olio extra vergine
– m
ele
– sale
– aceto di mele o aceto balsamico
– semi di cumino

Svolgimento:
Tagliare il cavolo rosso crudo a listarelle, mischiare con pezzetti di mela e condire con olio extra vergine di oliva. Aggiungere sale qb, aceto di mele o aceto balsamico e semi di cumino. Buonissimo e facilissimo.

Stagione:
Autunno, Inverno

Ricetta inviata da:
Nicoletta

Pubblicato in Cavolo Cappuccio | Contrassegnato | Lascia un commento

Finocchi al curry

finocchi-al-curryIngredienti:
– finocchi
– olio extra vergine
– sale
– curry

Svolgimento:
Niente di più semplice. irrorare d’olio una padella, inserire i finocchi tagliati a listarelle o a spicchi, aggiungere sale qb e curry in buona quantità.
Stufare i finocchi stufati finché non diventano morbidi. Provare per credere!

Stagione:
Tutto l’anno

Ricetta inviata da:
Nicoletta

Pubblicato in Arancia | Lascia un commento

Ciambelle al miele

Ricetta gentilmente fornita dal nostro Renato, il giorno della visita al produttore di Miele Ciaccia. Mai consegna fu più azzeccata.

Ingredienti:

ciambella_miele– 300 gr. di farina 00
– 300 gr. do miele millefiori (o a gusto proprio un altro miele)
– 125 ml. di yogurt bianco Barikamà
– 2 uova
– 50 gr. di burro
– buccia grattugiata di limone (in alternativa l’aroma di limone)
– 1 bustina di lievito
– l’interno di un baccello di vaniglia (in alternativa 1 bustina di vanillina)

Svolgimento:
Per prima cosa mettere i 300 grammi di miele in un pentolino e fatelo scaldare a fuoco dolcissimo. Aggiungete, fuori dal fuoco, il burro a tocchetti ed infine lo yogurt e la vaniglia. Mescolate fino a che tutto si amalgami perfettamente. Versate il composto in una ciotola capiente.

Separate ora i tuorli dagli albumi, aggiungete due tuorli al composto preparato. Montate a neve gli albumi in una ciotola pulita e lasciateli da parte. Con una frusta, amalgamate i tuorli al composto del miele, aggiungendo a poco a poco la farina e il lievito setacciati. Aggiungete anche la scorza di limone.

Incorporate, con una spatola, gli albumi montati a neve e amalgamate bene l’impasto, senza usare fruste elettriche per non sgonfiare il tutto.

Imburrate per bene una tortiera a ciambella (io mi aiuto con le mani per spargere bene il burro dappertutto), spargete un cucchiaio di zucchero o farina sul burro (io trovo che lo zucchero sia meglio della farina) e fatelo aderire a tutte le pareti dello stampo.

Infornate a 200 gradi per 20/25 minuti circa (provate con lo stecchino per verificare se la torta sia asciutta dentro).

Una volta cotta, aprite lo sportello del forno e lasciate raffreddare al suo interno la ciambella.

Staccate la ciambella con cautela, quando è completamente fredda e ponetela su un piatto di portata.

Se volete, spargete dell zucchero a velo in superficie.

Stagione:
Tutto l’anno

Ricetta inviata da:
Renato

Pubblicato in Dolci, Miele | Lascia un commento

Vellutata di Broccoli Siciliani, Verza e Patate


broccoli-sicilianiIngredienti:

– Broccoli siciliani
– Verza
– Patate
– Olio extra vergine di oliva
– Peperoncino
– Aglio
– Carota, sedano, cipolla, sale (per il brodo vegetale)
– Pane e rosmarino (per i crostini)

Svolgimento:
L’autunno è iniziato e la terra inizia a cambiare i suoi frutti. Questa settimana però i broccoli siciliani erano davvero malconci e sono stato costretto, come tanti gaabisti, a metterne al compost più di metà. Ma non mi sono perso d’animo e ascoltando anche i consigli di Renato mi sono cimentato in una banalissima ma gustosissima vellutata.

Ho pulito scrupolosamente i broccoli salvati dal marciume, pelato le patate e tolto la parte centrale alle foglie più coriacee della verza, quelle esterne che non avrei potuto usare meglio. Ho fatto tutto a pezzi.

Ho preso la mia fantastica pentola di coccio salentino, una spruzzata di olio, due spicchi di aglio e un peperoncino appena aperto. Quando l’olio ha iniziato a soffriggere ho gettato dentro broccoli (60%), patate (20%) e verza (20%). Tre minuti a soffriggere e
ho coperto tutto con abbondante brodo vegetale precedentemente preparato. Ho coperto il tutto e cotto per quasi due ore. Ho preso il minipimer e tritato tutto, ormai molto morbido, fino a che tutto fosse perfettamente tritato. Ho dato un’ulteriore ristretta per togliere l’acqua necessaria a fare una crema. Fatto.

Prima di servire la vellutata, ho fatto a tocchetti del pane sciapo, l’ho saltato in padella con olio, rosmarino e poco sale. Una volta abbrustolito, ho messo i tocchetti sopra le ciotole di vellutata già impiattata. A piacere sopra i piatti un filo d’olio e del parmigiano, entrambi non fondamentali.

Questo può essere considerato un ottimo pasto vegetariano, anzi vegano, gustoso e nutriente, perfetto per una serata di primo autunno.

Nutrienti:
– I broccoli sono ricchi di calcio, ferro, fosforo, potassio e vitamina C. Contengono anche vitamine B1 e B2 e sono una buona fonte di fibra alimentare.

– Le patate contengono circa il 79% di acqua, il 15% di amido e la restante percentuale si divide tra ceneri, zuccheri, grassi, proteine e fibre alimentari; molto buona la percentuale di potassio presente nelle patate a cui si aggiungono il fosforo, il calcio, il sodio, il magnesio, il ferro, lo zinco, il rame ed il manganese.

– La verza contiene vitamina A, C e K. Molto ricca di sali minerali, contiene poche calorie e di contro sazia molto.

Stagione:
Autunno e Inverno

Ricetta inviata da:
Fabio

Pubblicato in Broccoli, Patate, Verza | Lascia un commento